mercoledì 28 marzo 2012

IL PRIMO PASSO DI UNA STORIA


Ho ricevuto dall'editor il file del mio romanzo dopo il lavoro di editing.
Ho iniziato a leggerlo per visionarlo e approvarlo.
Strana sensazione quella che provi quando scopri che il testo è stato (come potrei dire?) limato, smussato da mani e sensibilità invisibili.
Le tue parole sono state lette, interpretate e delle volte spostate, modificate o sistemate per rendere la lettura più chiara e scorrevole.
Andando avanti ti accorgi che sono state sacrificate delle frasi o eliminati dei particolari non strettamente funzionali all'evolversi della trama.
Insieme al file pdf ho ricevuto un altro file word con la specifica degli interventi più corposi. Ma leggerli nel testo, verificarli, notarli, "sentirli", ti fa provare delle emozioni diverse. 
Ti fa vivere quelle piccole variazioni sul tema.
Ho letto, segnato tutto quello che non andava dopo l'editing e fatto presente dei refusi superstiti (quelli non muoiono mai!) dei dubbi, delle incongruenze negli orari e altri piccoli particolari.
Ho riconsegnato il tutto e ora mi sento leggero.
Ora sono consapevole che non dipende più da me.
Il mio pupo, intitolato UN POSTO MOLTO LONTANO DA QUI, a metà aprile camminerà con le sue gambette e chissà dove potrà mai arrivare con il suo entusiasmo incontenibile!
E' stato bellissimo confrontarmi con professionisti che da sempre lavorano con i libri, le storie, le parole scritte. Ti accorgi che il testo che hai pensato nella solitudine della tua cameretta (io in realtà scrivo sul tavolo di cucina) vive anche senza di te. Nonostante te.
Sono felice per i miei amici-personaggi.
Sono felice per il destino che li attende dietro il primo angolo della strada digitale.
In futuro spero di arrivare alla carta.
Io ci credo.
Spero che dopo questa parentesi bellissima con Gems e IoScrittore, possa intraprendere un cammino vero, intenso e lungo con le mie storie.
C'è un editore in ascolto?
Io ci sono.
Battete un colpo!

ALIAS

10 commenti:

  1. In ora lupis Carletto.. Te lo meriti di brutto! Giammy!

    RispondiElimina
  2. Grazie! :-) E che il lupo non me ne voglia! eheheh

    RispondiElimina
  3. Sono proprio contento per te ! Partito !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che arrivi da qualche parte. :-)

      Elimina
  4. Bene, molto bene.
    Anche a me è successo dopo un primo editing diciamo professionale sul romanzo che ho in giro per editori. Strana sensazione. E chissà cosa capiterà nel momento in cui a qualcuno piacerà abbastanza da pubblicarlo e ci rimetterà mano un altro editor, altri cambiamenti, altri dettagli, altre sensazioni ancora. Ma tutto ciò è molto bello.
    In bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie PaolaClara. Le creature in giro si faranno valere. Ne sono sicuro. :-)

      Elimina
  5. tu riesci ad accettare queste modifiche (quelle più corpose, intendo)? io non so se ci riuscirei. forse è anche per questo se ho preferito rinchiudere tutto nel cassetto.

    RispondiElimina
  6. Le modifiche, credimi, non sono mai state corpose e invadenti. Sono state delle limature per rendere più scorrevole una frase o un concetto. Nulla di così drastico. E ovviamento mi hanno fatto leggere il testo per approvarlo e dire la mia. Non mi sono sentito violentato. E lo vedrai anche tu leggendolo...nel caso. Capirai che io ci sono tutto. Nel bene e nel male. :-)

    RispondiElimina
  7. In bocca al lupo!!!!!! Sono felicissimo per questo tuo successo, l'ver terminato una fatica così grande! Vedrai che ne sarai ripagato!

    RispondiElimina
  8. Grazie Microo...spero di averti tra i miei amici lettori...ci tengo molto al vostro parere. :-)

    RispondiElimina