domenica 30 dicembre 2012

DIMMI CHE DESTINO AVRO'

 
Ho visto DIMMI CHE DESTINO AVRO', l'ultimo film di Peter Marcias, grazie allo streaming gratuito disponibile sul portale de La Repubblica dal 20 dicembre al 6 gennaio 2013.
Un bel regalo per tutti coloro che vorranno festeggiare il Natale con una storia speciale: una storia che parla d'amore, di integrazione, di diversità, di accoglienza, e lo fa usando i silenzi, le atmosfere, i volti, gli occhi, i particolari più insignificanti del paesaggio, la voce stessa dei personaggi.
Il film racconta un doppio viaggio, quello di una donna di origini rom che torna a Cagliari per la sparizione di suo fratello, e quello di un commissario che si avvicina al campo dei rom per indagare su quella strana scomparsa, con tutta la diffidenza e l'ignoranza di chi non conosce davvero quel mondo ricco di usanze e tradizioni.
Tra i due nascerà un sentimento non convenzionale, fatto di attese, piccole sfide, appuntamenti saltati, inviti, tazze di caffè, sfoghi, lacrime e sorrisi inattesi.
Il regista segue i suoi personaggi con discrezione, fermandosi sempre un attimo prima dello svelamento totale. C'è attesa...e c'è poesia.
Ottimi gli attori, molti non professionisti. Su tutti svettano l'attrice albanese che interpreta il ruolo della rom, una bellissima e bravissima Luli Bitri, e l'attore Salvatore Cantalupo (già visto in "Gomorra"), un commissario dal viso triste e sornione che lascia il segno nel cuore degli spettatori.
 
 
"Dimmi che destino avrò parla essenzialmente d'amore - spiega il regista Peter Marcias - della possibilità di ascoltarci senza tener conto dell'etnia, della religione, del colore della pelle e di altro ancora: una strada difficile, ma è la mia". Mentre il produttore Gianluca Arcopinto, che con la sua Pablo distribuisce il film, sottolinea l'importanza della visione in streaming attraverso un sito a grande diffusione come Repubblica.it: "Una scelta che diventa un dono per tutte le famiglie - dichiara - che direttamente e comodamente da casa, e nel pieno del periodo natalizio, potranno fruire questo nuovo film di Natale".
(dichiarazioni estrapolate dal sito de La Repubblica).
 
Un bellissimo regalo...cosa aspettate a cliccare sul play?
(Basta cliccare sul titolo del film all'inizio del post per aprire la pagina di Repubblica.it e guardare il film.)

1 commento:

  1. tieni questa mano, zingara... dimmi pure che destino avrò :)

    RispondiElimina